Portogallo

Vila Višosa

 


Guida del Portogallo

   


Introduzione

Statistiche varie sul Portogallo

Lisbona

 

Geografia-Economia-Clima-SocietÓ

 

Geografia del Portogallo

Il clima in Portogallo

Economia del Portogallo

Ordinamento dello stato portoghese

Mappa del Portogallo

Mappa amministrativa del Portogallo

Mappa ferroviaria del Portogallo

La sanitÓ in Portogallo

Raggiungere il Portogallo

Aeroporti Portoghesi

Storia-Cultura-Tradizioni-Turismo

 

Tradizioni del Portogallo

Storia del Portogallo

Storia della lingua Portoghese

L'Impero Portoghese

La Letteratura Portoghese

Gastronomia Portoghese

Il Fado

La Saudade

Natale in Portogallo

Capodanno in Portogallo

Carnevale in Portogallo

CittÓ e Luoghi del Portogallo

 

Almeida Albufeira Braga Braganza

Cascais Coimbra Estoril ╔vora

Estremoz GuimarÓes Lamego Leiria

Porto Faro Fatima Lagos

Sintra Sagres Setubal

Tavira Vila Višosa Viseu Vilamoura

 

Isole: Madeira  Azzorre

 

Lavoro-Alloggi-Affari

 

Hotel in Portogallo (1,2,3,4,5 Stelle)

Ostelli in Portogallo

Comprare casa in Portogallo

Lavorare in Portogallo

Fare affari in Portogallo

Costo della vita in Portogallo

Fiere Commerciali in Portogallo

 

vedi anche Mappa di Vila Višosa  ►  Hotel a Vila Višosa ► Ostelli a Vila Višosa

Vila Višosa - Informazioni su Vila Višosa

Vila Vi├žosaLa bella cittadina di Vila Višosa situata nella provincia di ╔vora, Ŕ nota in particolare per essere stata residenza del ducato di Braganza sin dagli inizi del XVI secolo.

 Il Gran Palazzo Ducale di Vila Višosa Ŕ infatti uno dei monumenti storici pi¨ famosi e belli del Portogallo. La cittadina, di soli 10.000 abitanti, Ŕ situata nella regione meridionale dell'Alentejo presentandosi come una terra fertile e solare (il nome Vila Višosa significa infatti valle fertile).

Storicamente dopo la dominazione sui Mori nel XIII secolo, Vila Višosa divenne quindi residenza permanente della Casa di Braganza. Essa in particolare si svilupp˛ urbanisticamente e architettonicamente con l'ottavo duca di Braganza, incoronato re JoŃo IV nel XVII secolo.

La visita alla bella cittadina di Vila Višosa inizia in genere con il bel Palßcio de PaÓžo Real che merita infatti un cenno a parte. Il Palazzo la cui edificazione inizia con il duca Giacomo nel 1501 fu residenza della casa reale di Braganza sin dal XVI secolo. Nel XVII secolo tuttavia molti dei suoi meravigliosi arredi furono trasferiti nei palazzi reali di Lisbona dall'allora regnante Dom JoŃo IV.

Oggi il palazzo si presenta ancora splendido al visitatore. I tours, esclusivamente guidati, durano circa 1 ora e vengono organizzati attraverso le camere reali del pian terreno e del primo piano, della bella cucina e della biblioteca.

Di particolare bellezza sono la Sala dos Duques che si presenta con un magnificente soffitto dipinto con dei ritratti dei duchi di Braganza (opera dell'italiano Domenico Dupra), mentre nelle mura delle pareti si ammirano degli arazzi di Bruxelles raffiguranti la vita di Achille. Da ammirare anche la cucina e i suoi 700 utensili o ancora la bella capella e i giardini Jardim da Duquesa e Jardim do Bosque.

Dal Palazzo ducale ci si imbatte nella Porta do NÓ│ l'attuale porta d'entrata al Palazzo, nota per la particolare scultura in legno raffigurante lo stemma della casata di Braganza 

Vila Višosa Ŕ anche particolarmente nota per le sue belle chiese. Non si pu˛ infatti mancare la visita alla bella Capella Nossa Senhora da ConceišŃo del XIV secolo dove si ammira l'immagine gotica della Virgine Maria (forse originaria del Regno Unito) o alla Igreja dos Agostinhos  del 1267.

Il rinascimentale Convento das Chagas de Cristo del 1530 divenne con il tempo una nota Pousada ma continua ad ospitare i sepolcri delle mogli dei duchi di Braganza. Vila Višosa inoltre ospita anche un interessante Museo del Marmo.

Nei dintorni di Vila Višosa consigliamo la visita, oltre alla bella localitÓá di Estremoz, e Pavia, anche al paese di Alandroal.

Alandroal si presenta come un'area fortificata del XIV secolo nella quale si ammirano in particolare le rovine del suo Castello di Alandroal costruito dai Cavallieri di Avis che si stabilirono nella zona nel XIII secolo, la Igreja Matriz del XVI secolo, la Chiesa della Misericordia, e Erminda de Sao Bento nota per aver raccolto le preghiere dei fedeli nell'aver allontanato ripetutamente la peste dalla cittÓá

Da non dimenticare infine la visita alla mistica localitÓá di Redondo e dei suoi monumenti megalitici.